Skip to main content

L’ultima parola

Lea Barletti / Werner Waas

Teatro Astra

17 > 31 maggio 2025

Un duello tra Beckett e Handke, grandi maestri del teatro, in cui la recitazione incontra la performance, il passato si scontra con il presente, l’arte di recitare si misura con quella di ascoltare, la ripetizione con l’imprevedibilità del qui ed ora. Un unico spettacolo per due testi diversi, due monologhi lontanissimi in tutto, giocati uno di seguito all’altro come in un dialogo, come un’eco, per favorire un confronto sul potere e la memoria. Ma come nasce un dialogo? Chi avrà l’ultima parola? L’attore di Beckett o la donna senza nome di Handke? Ma soprattutto: è davvero necessario che qualcuno abbia l’ultima parola?

Ci sono diversi fantasmi, anzi si può dire che questo nostro spettacolo sia letteralmente infestato di fantasmi. Nella prima parte – L’ultimo nastro di Krapp – appare il fantasma della donna che poi prenderà la parola nel testo di Handke, nel quale, a sua volta, c’è il fantasma di Krapp, protagonista del monologo precedente. C’è poi il fantasma dell’amore, e dell’oggetto del desiderio, e non dimentichiamoci poi del fantasma di Beckett stesso. Per quanto riguarda Krapp, ancora, c’è il fantasma di un certo tipo di teatro, il fantasma di un personaggio, e infine il fantasma di un io perduto. E proprio questo io perduto, infine, è ciò che accomuna i due testi: il fantasma dell’io, e in un certo senso, anche il fantasma della vita.

Barletti/Waas

La canzone della Playlist Fantasmi scelta da Lea Barletti

La canzone della Playlist Fantasmi scelta da Werner Waas

Galleria fotografica


Orari


  • Sab 17 Maggio
    19:00
  • Dom 18 Maggio
    17:00
  • Mar 20 Maggio
    21:00
  • Mer 21 Maggio
    19:00
  • Gio 22 Maggio
    20:00
  • Ven 23 Maggio
    21:00
  • Sab 24 Maggio
    19:00
  • Dom 25 Maggio
    17:00
  • Mar 27 Maggio
    21:00
  • Mer 28 Maggio
    19:00
  • Gio 29 Maggio
    20:00
  • Ven 30 Maggio
    21:00
  • Sab 31 Maggio
    19:00

Crediti


  • testi

    L’ultimo nastro di Krapp di Samuel Beckett
  • Finché il giorno non vi separi di Peter Handke
  • un progetto di

    Barletti/Waas
  • con

    Lea Barletti e Werner Waas
  • regia

    Barletti/Waas
  • sound design e musiche originali

    Luca Canciello
  • scenografie

    Ivan Bazak
  • consulenza luci

    Pasquale Mari
  • assistente alla regia

    Paolo Costantini
  • produzione

    Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse, Barletti/Waas, TPE – Teatro Piemonte Europa, Florian Metateatro
  • e con il sostegno di

    CSS / Dialoghi, Residenze delle arti performative a Villa Manin
  • in accordo con

    Arcadia & Ricono Ltd
  • per gentile concessione di

    Curtis Brown Group Ltd
  • e con

    Agenzia Danesi Tolnay
  • per gentile concessione di

    Suhrkamp Verlag e Peter Handke