Skip to main content

FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI

Thebes: A Global Civil War

Pantelis Flatsousis
In scena: Teatro Astra

19 > 20 ottobre

Lo spettacolo che giunge dal Festival di Atene e Epidauro, riflette sulle guerre civili di ieri e di oggi. Fonte di ispirazione I sette contro Tebe di Eschilo con la lotta fratricida tra Eteocle e Polinice, Antigone che sfida il tiranno Creonte per dare sepoltura al fratello sconfitto. Interpreti greci, di Bosnia, Congo, Libano. Nucleo concettuale l’importanza della memoria, Mnemosine, madre delle Muse.  

v.o sott. it.

prima
presentato con Piemonte dal Vivo

Quali processi di memoria si attivano quando intere società si trovano ad affrontare sfide enormi, traumi personali e collettivi, ferite mai guarite come una guerra civile? Ispirato a I sette contro Tebe di Eschilo, storia di una guerra fratricida, lo spettacolo affronta la guerra civile in senso globale, perché una guerra civile oggi potrebbe riguardare tutto il mondo. Pantelis Flatsousis sceglie di indagare ancora una volta il legame tra il teatro e la storia contemporanea, presentando sul palco i racconti di persone che hanno vissuto la guerra civile nel proprio paese negli ultimi anni per capire l’impatto del conflitto sulla memoria dei sopravvissuti e sulla loro identità. Sul palco, quattro attori professionisti provenienti da paesi diversi (Bosnia, Grecia, Repubblica Democratica del Congo e Libano) si trasformano in narratori della propria storia e di quella del mondo, dell’attuale e dell’eterno, in uno spettacolo che unisce il documentario, il cinema e l’azione teatrale. Perché della guerra, ancora, continua a plasmare il destino di tutti noi.

La performance fa parte di GRAPE, la prima proposta di spettacolo a cura di Athens Epidaurus Festival.

Galleria fotografica


  • Durata
    110 min

Orari


  • Sab 19 Ottobre
    21:00
  • Dom 20 Ottobre
    17:00

Crediti


  • uno spettacolo di

    Pantelis Flatsousis & the ensemble / Spectrum
  • regia

    Pantelis Flatsousis
  • drammaturgia

    Panagiota Konstantinakou
  • interpreti

    Vedrana Bozinovic, Racha Baroud, Albertine Itela, George Kritharas
  • scene e costumi

    Constantinos Zamanis
  • musiche originali

    Henri Kergomard
  • video

    Constantine Nisidis
  • disegno sonore

    Christina Thanasoula
  • assistente alla drammaturgia

    Ioanna Lioutsia
  • consulente scientifico

    Manos Avgerides
  • assistenti alla regia

    Athena Bakoyianni, Anna Karamanidou
  • manager di produzione

    Rena Andreadaki, Zoi Mouschi
  • produuzione

    Athens Epidaurus Festival